San Claudio la Colombière

-“Non vedo «devozione» dove non c’è mortificazione” .
- “Il turbamento nasce sempre da una causa non buona o da scarsa virtù. La vera virtù invece dà vita, coraggio”

Intenzioni di preghiera

Universale

Il Santo Padre indicherà le intenzioni di preghiera per il bene della Chiesa e del mondo durante la recita dell'Angelus delle domeniche del mese di maggio

Per l’evangelizzazione

Perché mediante l'impegno dei propri membri, la Chiesa in Africa sia fermento di unità fra i popoli, segno di speranza per questo continente.

Dei Vescovi

Per tutte le mamme, perché come Maria, discepola esemplare, ascoltino e custodiscano nel cuore tutte le parole del Figlio di Dio.

Per il clero

Cuore di Gesù e Cuore Immacolato di Maria, riempite del Vostro Amore il cuore di ogni sacerdote, che diventi canale di Grazia per tanti.
Il gesuita Claudio la Colombière fu superiore al collegio di Paray le Monial e confessore delle vicine suore della Visitazione; tra esse c’era anche Margherita Maria la quale, proprio in quel periodo - 1675, viveva nel suo cuore il dramma del dubbio riguardo alle apparizioni e alle confidenze che il Signore le faceva. Gesù stesso invitò la santa ad aprire il cuore a Claudio la Colombière chiamandolo "...Mio fedele servitore e perfetto amico". Il padre la Colombière rassicurò Santa Margherita Maria sull’origine divina dei doni che riceveva ed accettò egli stesso di essere il primo apostolo della devozione al Sacro Cuore e si dedicò con instancabile zelo a far conoscere "le imperscrutabili ricchezze" de Cuore di Cristo.

Offerta al Cuore di Gesù Cristo scritta da San Claudio la Colombière
Sacro Cuore di Gesù, insegnami a dimenticare completamente me stesso, perché questa è l'unica strada per poter entrare in te. E poiché ciò che farò per l'avvenire, sarà tuo, fa' in modo che io non compia mai nulla che non sia degno di te. Insegnami ciò che devo fare per giungere alla purezza del tuo amore, del quale mi hai ispirato tanto desiderio. Provo in me una grande volontà di piacerti ma, nello stesso tempo, mi sento nella impossibilità di riuscirvi senza una tua particolare luce ed il tuo aiuto. Compi in me, anche mio malgrado, la tua volontà. Spetta a te, Cuore divino di Gesù, fare tutto in me; così tu solo, se io mi farò santo, avrai la gloria della mia santificazione. Questo, per me, è più chiaro della luce del giorno, ma sarà per te una grande gloria. Soltanto per questo desidero la perfezione. Amen.